Austria, ma come funziona?

Funziona così. Ve lo diciamo noi che con VenturaCareer un bel po’ di esperienza tra medici e ospedali ormai ce l’abbiamo.

Non ci sono in Internet documenti istituzionali che siano in grado di offrire informazioni chiare, corrette ed aggiornate e magari in lingua italiana su come funziona il sistema formativo austriaco, quanto si guadagna, come ci si candida per accedere alla formazione specialistica, quando si può iniziare una specializzazione, quali specialità sono più richieste, dove ci sono le migliori opportunità, come scegliere l’ospedale sulla base della qualità della formazione, in cosa consiste il colloquio, quali sono i criteri di selezione, qual è il requisito linguistico, quali sono i documenti necessari, come ottenere il permesso di lavoro ecc.

Per questo e per molto altro qua in Austria c’è VenturaCareer.

Un trait d’union essenziale tra medici stranieri e ospedali austriaci. Giovani medici alla ricerca di un posto in specializzazione, ma anche medici specialisti alla ricerca di opportunità di crescita professionale trovano in noi un punto di riferimento per tutto il percorso di inserimento in ospedale. Dall’apprendimento del tedesco fino alla firma del contratto.

Per noi ogni candidato è innanzitutto una persona, non un numero. Cercare lavoro è un lavoro e noi lavoriamo per voi. Lo facciamo ogni giorno con entusiasmo e professionalità. Ma il nostro successo è il vostro successo perché i protagonisti siete voi. Determinazione, serietà, flessibilità e umiltà sono un must. Reclutiamo per conto degli ospedali e questo significa da un lato che il nostro servizio è gratuito per i candidati e dall’altro che per noi è una grande responsabilità selezionare e presentare i profili migliori.

Oltre a fornire informazioni di carattere generale e proporre un’opportunità di lavoro, ai candidati che seguiamo offriamo anche la revisione del curriculum vitae, assistenza a livello logistico per l’organizzazione del colloquio al quale siamo sempre presenti anche noi, assistenza nella ricerca dell’alloggio, un servizio di traduzioni giurate in tedesco e suggeriamo un commercialista per medici.

Se siete realmente intenzionati ad intraprendere questo percorso, siamo felici di guidarvi step by step in quest’avventura e voi non dovrete più preoccuparvi di nulla se non… di fare i medici!

Noemi Cesarano e Daniel Czap

Foto nel curriculum? Professional!

Inserire la foto nel curriculum vitae è importante sia in Austria che in Germania, ma quale scegliere?

Ecco cosa evitare:

  • fototessera standard da passaporto fatta alle macchinette automatiche
  • foto figura intera, autoscatto, webcam, foto sfocate o ritagliate
  • barba incolta, piercing, tatuaggi, trucco e bigiotteria appariscente
  • scollature eccessive, T-shirt
  • foto di party, laurea o vacanze con cocktail in mano o occhiali da sole
  • foto in casa in famiglia, con animali o altri soggetti

foto_studio

Qualche dritta:

  • foto recente
  • primo piano o mezzo busto
  • buona risoluzione
  • aspetto curato con personalità
  • contatto con lo sguardo
  • sorridere senza ridere
  • outfit sobrio con stile appropriato alla posizione
  • sfondo neutro

Una buona foto nel curriculum certo non determina il successo di una candidatura, ma contribuisce a dare un’immagine unica di sé a chi sta dall’altra parte.

2014: partire bene dal curriculum vitae

E’ il primo giorno del 2014 e come augurio ai nostri prossimi candidati perché sia un anno ricco di nuovi stimoli e soddisfazioni, abbiamo pensato di dare qualche dritta proprio sul primo passo da compiere per la ricerca di un lavoro: il curriculum vitae.

Se non si sa bene cosa scrivere e come organizzare le informazioni, si rischia di continuare a rimandare perdendo tempo prezioso. Se poi si vuole cercare lavoro all’estero e il curriculum è richiesto in lingua (perché l’inglese non funziona sempre come lingua franca!) si rischia di arenarsi in una fase di staticità improduttiva.

Sfatiamo subito un mito: il curriculum in formato europeo in lingua inglese non funziona da passepartout in Austria e in Germania. Il curriculum deve essere in tedesco e un po’ di personalizzazione nel layout non guasta. Il modello europeo di curriculum in tedesco può essere in ogni caso un utile riferimento. 

errori cv

Il curriculum deve essere ben organizzato in sezioni:

  • dati anagrafici: nome, cognome, sesso, data e luogo di nascita, stato civile, cittadinanza, residenza. Non omettere delle informazioni per paura di essere discriminati.
  • foto: in alto vicino ai dati inserite la foto. Non deve essere una foto stile Facebook ma neanche un’asettica fototessera. Deve essere una foto recente e professionale.
  • esperienze professionali: con date inizio/fine, posizione ricoperta, nome dell’azienda e principali attività svolte.
  • istruzione: partendo dal titolo più alto conseguito specificando Università, Facoltà, votazione e data.
  • lingue straniere: indicate il vostro livello secondo il Quadro di Riferimento Europeo per le Lingue (CEF) seguendo lo schema_di_autovalutazione oppure con certificazioni ufficiali. Non è necessario valutare per ogni lingua straniera nello specifico ciascuna competenza linguistica (comprensione orale/scritta, produzione orale/scritta, lettura, ascolto ecc. ).
  • hobby, patente, altro Siate precisi nel descrivere i vostri interessi. Ad esempio non scrivete leggere, sport, cinema, fotografia e viaggiare ma piuttosto specificate romanzi, hokey sul ghiaccio, documentari storici, ritratti e Asia.

Ripercorrete la vostra vita partendo dal presente andando a ritroso: ordine cronologico al contrario per esperienze professionali e di studio.

Meglio non superare le due pagine e utilizzare il formato Word. 

Non intitolate la prima pagina del cv “Curriculum Vitae” e nominate il file del curriculum “cv_CognomeNome”

Accompagnate il vostro curriculum con una breve mail: scriveteci due righe di presentazione, come siete venuti a conoscenza del nostro servizio, se si tratta di una candidatura spontanea o in risposta a un nostro annuncio e magari qualche informazione in più sulle vostre prospettive. Firmate la mail con nome e cognome. 

Il nostro indirizzo e-mail è info@venturacareer.com Nell’oggetto scrivete “candidatura Cognome Nome”

Determinazione e motivazione sono fondamentali. La scelta di andare all’estero deve essere mossa innanzitutto da curiosità e ambizione.

E allora Buon 2014! E che quest’anno vi regali tanta energia positiva e voglia di lanciarvi e mettervi in gioco con nuove sfide. Cosa aspettate? Partite dal vostro curriculum vitae!

“La vita è tutto ciò che ci succede mentre facciamo progetti per il futuro” John Lennon