Radio24 – Giovani che aiutano i giovani ad espatriare

Sergio Nava anticipa sul suo blog l’intervista a Noemi Cesarano a “Giovani Talenti” in diretta oggi 15 febbraio 2014 alle 13:30 su Radio24 Giovani che aiutano i giovani ad espatriare

Una puntata “anomala”, oggi, a “Giovani Talenti”: per una volta, mettiamo a confronto le storie di due giovani startuppers, che hanno avviato progetti mirati proprio ad aiutare i loro coetanei italiani a trovare  lavoro all’estero. Due storie che si inseriscono perfettamente all’interno dei temi della nostra trasmissione. E che stabiliscono -anzi- una sorta di “simbiosi”…

Una dei due vive e lavora a Vienna, in Austria. Si chiama Noemi: ha lasciato l’Italia, per trovare quelle opportunità di realizzazione professionale che nel Belpaese cominciavano a latitare, tra pacche sulle spalle e promesse mai realizzate…

Noemi si presenta così ai lettori del blog di “Giovani Talenti”:

Sono Noemi Cesarano, 31 anni, di origini napoletane, cresciuta a Bergamo.

Laureata in lingue e letterature straniere e specializzata in lingue straniere per la comunicazione internazionale. Per studio ho vissuto anche in Cina.

Ho collaborato con l’Ufficio Orientamento, Stage e Placement dell’Università degli Studi di Bergamo, dove ho gestito il programma europeo di mobilità internazionale Leonardo da Vinci per laureandi in ingegneria.

Dal 2009 al 2013 ho lavorato per due Accademie di arte, moda e design di Milano occupandomi di marketing internazionale e reclutamento di studenti stranieri. Sono stata responsabile per le aree: Russia e paesi dell’Est, Cina e Taiwan, ed Europa centrale.

Ad aprile 2013 ho fondato a Vienna insieme al mio partner Daniel Czap (32, bavarese) l’agenzia di lavoro internazionale VenturaCareer. Il nostro servizio si rivolge a medici, ingegneri e informatici italiani interessati a valutare opportunità di lavoro in Austria e Germania.

“Oggi più che mai il segreto del successo sta nel ragionare in modo aperto e trovare alternative migliori su un piano internazionale senza esitare a cogliere nuove sfide oltreconfine”

Noemi Cesarano a “Giovani Talenti” su Radio24 * Riascolta la puntata!

– Rientro dei cervelli? “Al momento è come chiedere a un topolino che è scappato di rientrare nella trappola senza metterci nemmeno il formaggio!”

– Un consiglio ai giovani? “Prendere la vita a morsi!”

“Il nostro obiettivo non è alimentare la fuga dei cervelli, ma offrire a giovani qualificati che in Italia non si sentono soddisfatti, gratificati o valorizzati, opportunità di lavoro all’estero” Sergio Nava scrive di VenturaCareer anche in questo articolo su Il Sole 24 Ore e Radio24

Expat: Simona da Aosta a Freising

Italiana: da Aosta a Freising con il marito ingegnere pugliese, da quanto tempo? Perché la Germania? Da 2 anni  in Baviera! E molto felice di esserci! Perché la Germania? Più precisamente…direi perché la Baviera: quando io e mio marito abbiamo deciso di andarcene, era la zona che più poteva darci in termini di qualità di vita e di offerta di lavoro per lui e per me.

Simona Luddeni - EinEspressoBitte

Primo step per tutti: imparare la lingua. Ti piace il tedesco? Dove lo hai studiato? Quanto ci hai messo a impararlo? Ti senti al tuo agio nel parlarlo ora? Mi piace molto il tedesco! Ho sempre avuto una predisposizione per le lingue perciò impararne una nuova mi ha entusiasmata da subito! Devo confessare che lo trovo difficilotto, ma a forza di sbatterci il muso e di insistere, a distanza di due anni, posso dire di capirlo e di parlocchiarlo. Ovvio con i dovuti errori e strafalcioni del caso, ma non si smette mai di imparare! Ho fatto 2 corsi in una Vhs (scuola municipalizzata) e poi l’ho imparato nella vita di tutti i giorni, studiando a casa e chiedendo a chiunque di aiutarmi….estranei compresi 😀 A Gennaio per dare una “pulita” agli errori farò un corso intensivo di 4 settimane! Sì mi sento a mio agio nel parlarlo…esordisco sempre scusandomi per gli errori che andrò a fare, così non faccio inorridire i miei interlocutori 😀

Hai tanti amici italiani lì? Li frequenti spesso? Sì, ho anche amici italiani. Ci si vede compatibilmente con gli impegni, ma fa sempre piacere ritrovarsi davanti ad un buon espresso 😀

Ti definisci “animale sociale”, qual è la tua frase d’attacco per conoscere qualcuno? Ciao sono Simona, ho 29 anni e 40 mesi e vengo da Aosta….e sorrido! Non c’è miglior biglietto da visita del sorriso!

Cosa significa per te integrazione? Integrazione per me significa vivere un luogo senza dover continuamente paragonarlo al posto da cui si proviene. Integrazione per me è rispetto per il paese che mi ospita. Integrazione per me è fare di tutto per imparare la lingua del posto senza pretendere che siano loro a doversi adeguare a me. Integrazione per me è guardare oltre alla mia nazionalità e a quella degli altri e vivere la mia vita come una persona in mezzo ad altre persone. Integrazione per me è vivere le differenze e le similitudini con la cultura dalla quale provengo, senza puntare il dito o fare le “pagelle” su tutto. Integrazione per me è critica costruttiva non lamento continuo! Continua a leggere

Fabio De Vivo: Per chi ha il coraggio di partire…

Fabio De Vivo, amatissimo dj e conduttore del programma “La Fine del Mondo” con Selvaggia Lucarelli su m2o, a seguito della nostra intervista in radio l’11 novembre parla anche sul suo blog di VenturaCareer.

FabioDeVivo

Per chi ha il coraggio di partire e trovare qualcosa di migliore

“Ormai in Italia si assumono più stupefacenti, che persone…” questo è il mio status Facebook di stanotte e in poche ore oltre 80 like! Un dato di fatto si direbbe, ma soprattutto un dato che fa ulteriormente riflettere.

In Italia trovare lavoro e esserne soddisfatti sembra sempre più un’utopia, soprattutto per i giovani. La disoccupazione giovanile è al suo massimo storico, ha ormai superato il 40% e in più -dato allarmante- gli scoraggiati, coloro che non cercano lavoro perché hanno rinunciato, sono secondo l’Istat 1,9 milioni: una cifra mai raggiunta prima.

“E’ il momento di partire per raggiungere qualcosa di migliore…” diciamo noi con la sigla del nostro programma La Fine del Mondo su m2o. Ed è proprio quello che pensano molti giovani italiani qualificati e ambiziosi pronti a fare le valigie e lasciare il Bel Paese alla ricerca di migliori prospettive.

Ma come si fa a trovare opportunità di lavoro all’estero?