Specializzarsi in Austria: più pratica, più autonomia

Più di un anno fa sono partita dall’Italia con moltissimi dubbi e nessuna certezza. Non posso negare che all’inizio la sensazione sia stata quella di fare un salto nel buio: lasciare la mia famiglia, i miei amici, la mia vita… Insomma, non è stato facile.

Tutto è iniziato per caso, dopo alcune ricerche, in un giorno di “ordinaria frustrazione”, quando mi sono imbattuta in VenturaCareer, l’agenzia di reclutamento per giovani medici di Noemi e Daniel. Dopo averli contattati mi hanno proposto un colloquio via Skype, sono stati subito alla mano e la sensazione è stata quella di parlare con due amici, piuttosto che di fare un colloquio di lavoro. Poi è passato un po’ di tempo prima che mi convincessi, ma soltanto perché è stato difficile realizzare che avrei iniziato a vivere e lavorare in un’altra nazione e in un’altra lingua. Alla fine ho deciso di fare il primo passo e andare direttamente a Vienna a conoscere di persona Noemi e Daniel, che mi hanno aiutato a chiarire i tanti dubbi che ancora avevo.

Così a fine estate 2015 sono partita per l’Austria per iniziare questa nuova vita. Ho passato dieci mesi a Vienna per dedicarmi unicamente al tedesco. Noemi e Daniel mi hanno suggerito un’ottima scuola di lingua in cui mi sono trovata benissimo e sono riuscita a raggiungere un buon livello. Il C1 è proprio necessario!

VenturaCareer ha organizzato per me un colloquio con un ospedale e poi un tirocinio che mi ha permesso di incominciare a conoscere l’ambiente di lavoro e migliorare la mia conoscenza della lingua. Ho iniziato quindi la mia specializzazione con la formazione di base. Ed ora eccomi qui: sto concludendo il mio terzo mese di lavoro e quasi non ci credo. Questa fase è molto dura, ma ogni giorno va un po’ meglio.

Consiglierei questo percorso a chi come me si sente insoddisfatto del sistema italiano che rende precari a vita e sottopagati. Qui in Austria bisogna rimboccarsi le maniche e lasciare a casa l’orgoglio. Essere gentili e disponibili è un punto di forza. C’è tanto da imparare, ma chi ci segue è entusiasta di insegnarci questo meraviglioso mestiere ed è pronto a lasciarci fare sempre più in autonomia. Cosa che in Italia viene spesso trascurata. Qui la pratica è molto importante e si ha la possibilità di mettersi alla prova.

Ai colleghi che stanno pensando di specializzarsi in Austria consiglio senz’altro di contattare VenturaCareer: un sostegno importante per organizzare al meglio tutto questo percorso.

Linda (medico in Basisausbildung)

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...