Austria, la strada del mio futuro

Sono partita dall’ Italia ad Aprile, subito dopo il mio esame di Stato… la fuga era già stata premeditata da due anni di “servitu’ “ in reparto, sfiducia nella formazione specialistica e nel sistema sanitario italiano.

Certo, lo scoglio della lingua tedesca mi spaventava un po’, ma la mia motivazione era molto più forte. Sono andata a seguire un corso di tedesco intensivo a Berlino, partendo praticamente da quasi zero, un A2. Fino al conseguimento del B2 ad Ottobre, sono stati mesi lunghi e in cui mi sentivo anche un po’ persa, perché lontano da quello che era sempre stato il mio ambiente universitario e ospedaliero. Ma sono stati anche mesi belli in cui ho avuto modo di approcciarmi a un’altra cultura oltre che a nuova lingua, tanto difficile quanto affascinante per la sua razionalità… Era una sfida per me stessa!

Sono venuta a conoscenza di VenturaCareer tramite Internet, testimonianze di altri ragazzi che lavorano in Austria e mi sono detta… perché no? Proviamo…

Ho mandato il mio CV e VenturaCareer mi ha contatta subito il giorno seguente per un colloquio conoscitivo su Skype. Fin dal primo colloquio Daniel e Noemi si sono mostrati interessati alle mie prospettive di futuro e anche alle mie esigenze lavorative, e mi hanno fissato un colloquio neanche a due settimane di distanza.

Il colloquio è andato bene, ma in Austria per poter iniziare a lavorare come medico è necessario superare un esame di tedesco medico alla camera dei medici di Vienna, non semplice anche per chi ha un B2 di tedesco in mano.

VenturaCareer si è anche occupata di chiedere e ottenere per me un Praktikum di due mesi presso l’ospedale dove ero stata presa, cosi da poter familiarizzare con l’ambiente ospedaliero austriaco e chiaramente ai fini anche del superamento dell’esame.

Poi c’è stata tutta la parte burocratica da svolgere… e garantisco non è affatto semplice da soli e senza accurata conoscenza del funzionamento del sistema austriaco.

Anche in questo caso VenturaCareer mi ha aiutata a districarmi nei meandri della burocrazia austriaca, fino alla firma del tanto agognato contratto.

Che dire… Grazie a VenturaCareer per avermi aperto la strada del mio futuro!

Michela C. (medico specializzando)